L’AUTORE

Auditorum benevolentia crescit dicentium facultas
La forza di chi parla è in relazione alla benevola attenzione di chi ascolta
Domiziano Augusto Germanico in Prisciano

Massimiliano Colombo, nato a Bergamo nel 1966, vive a Como dove da anni coltiva, con cura, dedizione ed entusiasmo, la sua innata passione per gli eserciti del passato. Nel 1988 serve nella Brigata Folgore – 2° Btg. Paracadutisti Tarquinia, un’esperienza di vita che ne tempra il carattere e rafforza la sua già grande ammirazione per chi, nelle mutevoli stagioni della storia, indossa un’uniforme.

Nel 1993 visita una mostra di figurini militari che lo introdurrà alla scoperta non solo della propria attitudine alla pittura, ma anche nello straordinario mondo di cultori ed esperti di storia. Partecipa a concorsi internazionali e collabora con alcune riviste del settore italiano ed estero. Dietro ogni realizzazione c’è un’appassionata ricerca storica che gli rivela, di volta in volta, nuovi mondi da esplorare.

Nel 2003 si imbatte in una specialistica versione del De Bello Gallico. Da quelle righe nasce uno slancio, una fervida ispirazione, un moto dell’animo che diviene sfida e al tempo stesso desiderio di fermare il tempo, desiderio di scrivere.

Nel 2005 pubblica la sua prima opera: “L’Aquilifero” per la Nuovi Autori di Milano, una casa editrice per scrittori esordienti. Piemme nel 2009 ne acquista i diritti e ripubblica il libro nel 2010 con il titolo: “La legione degli immortali”, al quale segue, nel 2011 “Il vessillo di Porpora” e nel 2012 “Draco, l’ombra dell’Imperatore”.

Nel 2013 la casa editrice Ediciones B, acquista i diritti dei suoi libri per il mercato mondiale di lingua spagnola e nel 2014, il successo di pubblico e critica de “La legión de los inmortales” lo consacra in Spagna e Sud America come una delle voci più interessanti del panorama europeo del romanzo storico.

Nel 2015 esce, sempre per il mercato spagnolo, “El estandarte púrpura” e “Draco, la sembra dell’Emperador” e nel 2016, sempre in Spagna,  l’attesissimo prequel della “Legione degli immortali”: “CENTURIO” .

Testi: Laura Della Zonca